L' E-magazine
di Bologna
mar 21 nov 2017 18:37
2torri.it Tower List Registrati Domande e Risposte Contatti

@ Tavola
Locali
Dormire

RICERCA: EVENTI

<< Novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

Sport
Cinema
Teatri
Arte e Cultura
Concerti
Sagre e Fiere

NUMERI UTILI

  


Una Repubblica fondata sul lavoro
Dove: Biblioteca dell?Archiginnasio (piazza Galvani 1)
Quando: lun 27 nov 2017
Orario: ore 17 Sala Stabat Mater
Costo: Ingresso libero
Info: tel 051 361328
Web: http://www.bibliotechebologna.it


Vittorio Capecchi, Paolo Inghilesi,Andrea Lassandari e Umberto Romagnoli presentano, insieme al curatore Iginio Ariemma, Bruno Trentin - Diari 1988 - 1994, Ediesse. Coordina Marco Marozzi.

A dieci anni dalla morte di Bruno Trentin si è scelto di pubblicare i diari del periodo che va dal 1988 al 1994, non soltanto perché sono gli anni in cui è segretario generale della Cgil, cercando di rinnovarla profondamente, ma soprattutto perché è in atto un passaggio d?epoca di cui Trentin è testimone e insieme interprete: il crollo del comunismo e la fine dell?Urss con lo scioglimento del Pci e la nascita del Pds; e in campo economico l?avvio di quella rivoluzione industriale che vede la crisi del fordismo e l?affermarsi dell?economia digitale. Aprire questi diari oggi, di fronte alla crisi del sindacato, di tutti i sindacati, e degli altri corpi intermedi, i partiti prima di tutto, una crisi giudicata irreversibile da molti, dà speranza. Perché in anni così drammatici come quelli qui narrati, in mo do particolare nell?Italia delle mancate riforme, dei governi deboli e inaf fidabili, della fine dei partiti di massa, Trentin cerca, riuscendoci in parte, di dare un nuovo ruolo al sindacato, a livello nazionale ed europeo, non soltanto nella difesa mai corporativa degli interessi del mondo del lavoro, ma soprattutto come attore sociale di nuova conoscenza e di nuova cultura. Trentin supera il sindacato ideologico a favore di un sindacato capace di trattare e di lottare per i diritti universali a partire dalla fabbrica e dal luogo di lavoro. Il lavoro è la base della dignità e della libertà con cui si autorealizza la persona umana ed egli lo reputa un diritto di cittadinanza sociale al pari degli altri sanciti dalla Costituzione. I diari sono una miniera di notizie e giudizi che ci aiutano a comprendere il tempo presente. Vi emerge una personalità di grande spessore umano e intellettuale, che nella sua ricerca, senza timore di confrontarsi con la realtà e con il nuovo, non abbandona mai la passione per la liberazione del mondo del lavoro, la sua scelta di gioventù.

Iginio Ariemma nato a Torino , è un dirigente politico e giornalista professionista. È stato segretario provinciale della Federazione torinese del Pci di Torino e capogruppo al Consiglio del Comune di Torino.
Dal 1976 al 1979, nel periodo della solidarietà nazionale, è stato viceresponsabile del dipartimento economia e lavoro della Direzione del Pci, diretto da Giorgio Napolitano. Dal 1980 al 1983 segretario regionale del Pci e consigliere regionale della Regione Veneto. Dal 1984 al 1987 responsabile nazionale del Pci della sanità e delle politiche sociali. Dal 1987 al 1993 responsabile dell?ufficio stampa e portavoce del partito, prima del Pci e poi del PDS. Dal 1994 è ritornato a occuparsi di problemi economici e del lavoro, e in particolare della questione settentrionale e di federalismo, come responsabile del progetto nord per i D.S. Dal 2002 è stato coordinatore della commissione progetto DS .di cui era presidente Bruno Trentin. Ha promosso nel 2002 con Pietro Scoppola l?associazione ?I cittadini per l?Ulivo?, di cui è stato fino al 2007 vicepresidente.
È stato collaboratore deL?Unità, Rinascita, Politica e economia, Critica marxista, Il Ponte, Argomenti umani, Ragioni del socialismo ecc. Tra in suoi libri: La casa brucia. I Democratici di Sinistra dalla fine del Pci ai giorni nostri (Marsilio 2000), La resa dei conti (Editori Riuniti 2006) sul secondo governo Berlusconi. Negli ultimi anni ha curato la pubblicazione di alcuni volumi su Bruno Trentin e La democrazia dei cittadini di Pietro Scoppola, tutti editi da Ediesse.



NB: Tutti i dati che trovate in questa pagina sono stati controllati con la massima attenzione, e' pero' possibile la presenza di inesattezze che possono essere dovute a informazioni errate in nostro posseso o a cambi di programma. Vi invitiamo pertanto a verificare l'esattezza delle informazioni telefonando al numero indicato.


  
RICERCA in 2torri.it
Ricerca (?) in 2torri.it:

PUBBLICITA'
su 2torri.it

COLLABORA CON NOI
Suggerisci un evento o mandaci il tuo commento.

REGISTRATI
Tower List e' il nuovo servizio informativo che ti offre 2torri.it. Potrai ricevere nella tua casella di posta elettronica informazioni su tutte le iniziative che si svolgono a Bologna.
Registrati


 HomePage    2torri.it    Tower List    Registrati    Domande & Risposte    Contatti      Pubblicita'  
Copyright © 2003-6 2torri Srl. Tutti i diritti riservati.
Liberatoria legale